Officina Magazine
Magazine online d'attualità e opinioni

PD, cosa succede?

Dopo il 4 marzo è "scomparso" e il clima, in casa sua, si annuncia sempre più infuocato.

Era stata rinviata per cercare qualcosa che assomigliasse, almeno vagamente, ad un briciolo di unità: e qualcosa di simile, nella forma, è anche arrivata.
L’elezione di Maurizio Martina alla segreteria del Partito Democratico sancisce fine al lungo limbo ed al periodo di incertezza che ha accompagnato il Nazareno nelle ultime settimane, e consegna ad i dem una guida in grado di preparare il viaggio nel deserto che porterà fino al prossimo congresso.

Un accordo stipulato per evitare una sanguinaria conta già in Assemblea, non senza critiche – Giachetti, nel suo intervento, ha tuonato contro questa scelta – e che rinvia tutto più in là, non troppo tardi, dunque prima delle Europee, ma neanche così presto come avrebbe auspicato qualcuno, dunque si andrà a congresso ad inizio 2019. Ma a scaldare gli animi dell’assise è il vero protagonista: Matteo Renzi.

Parla da segretario dimissionario, prima del reggente, tuona contro gli oppositori interni e li accusa di essere i responsabili dell’ultima sconfitta, ed infine lancia il guanto di sfida: “andremo nuovamente a congresso, e riperderete”. In platea scoppia il delirio, fra ovazioni dei pasdaran renziani e le critiche del resto dell’Assemblea, fra cui non sfugge ai cronisti quella dell’ex premier Paolo Gentiloni, che commenta con un secco “imbarazzante” l’intervento del suo predecessore a Palazzo Chigi.

Il resto della giornata scorre quasi esclusivamente fra i commenti alle parole dell’ex segretario, con Cuperlo ed Orlando che lo attaccano apertamente, ed il guanto di sfida lanciato dal vero antagonista presente infondo alla sala, quel Zingaretti che è pronto a sfidare tutti al prossimo Congresso e che è convinto di poter essere il prossimo segretario del PD, in un clima che da qui ai prossimi mesi si annuncia sempre più infuocato.

Lasciaci la tua mail e ti informeremo una volta a settimana con le più importanti news dall'Italia e del mondo

 

Non perderti nessuna notizia dall'Italia e dal mondo.

Quasi fatto!

Controlla la tua casella e conferma la registrazione!